Milena
Barberis

Volevo vivere l'arte a 360 gradi. Volevo ballare, cantare, recitare e, naturalmente volevo dipingere.

Sono nata a Milano in un caldo giorno di fine maggio.
Fare l’artista è sempre stato il mio sogno fin da bambina.

Crescendo, ho sviluppato sempre più interesse verso questo mondo, frequentando scuole d’arte e lavorando in diversi studi e agenzie pubblicitarie, affinando così il mio gusto artistico attraverso la grafica, l’elaborazione di immagini, l’utilizzo dei colori, della fotografia e del computer.

Style

Permetto a me stessa di giocare a volte, con argomenti leggeri e frivoli, ma resto fedele a quell'elemento in me che è sempre presente: la consapevolezza di essere un anima in un corpo che sta facendo un viaggio e ha la grande opportunità e il compito, di lasciare il mondo migliore di come l'ha trovato.

La mia formazione artistica mi ha permesso di sperimentare stili diversi, che miscelo nelle mie creazioni dando vita a temi di ogni tipo, dall’esteriorità di un mondo superficiale, popolato da etichette sociali, prodotti di consumo e personaggi famosi, ad uno spazio interiore, più profondo e intimo, animato da Angeli, creature di luce e messaggeri di dimensioni superiori.

Proprio quest’ultimo tema è diventato molto importante e significativo per me, in seguito ad un problema di salute che mi ha dato l’opportunità di percorrere un viaggio all’interno di me stessa, nel mio passato e in tutti quei condizionamenti e schemi limitanti che andavano guariti. Volevo capire da dove fosse stata generata la malattia e soprattutto, quale fosse la lezione da imparare. In quel periodo mi sono totalmente affidata all’aiuto degli angeli, che mi hanno guidata verso la guarigone, aiutandomi a riscoprire una parte di me più vera e autentica. Per ringraziarli ho voluto creare una collezione di tele ad essi dedicata, che sono state successivamente declinate su foulard di tessuto pregiato, tutti confezionati a mano e caricati, attraverso un rituale, con l’energia degli angeli per permettere a chiunque li indossi, di sentirsi avvolto dalla protezione e dall’amore incondizionato di queste creature speciali e meravigliose.

First Exhibition

Un lungo viaggio inizia sempre con un primo passo.

Le mie prime esposizioni avvennero quasi per gioco. Non mi sarei mai aspettata che da quel momento in poi sarebbe stato un crescendo di esperienze emozionanti, che mi avrebbero portato a esporre in diverse città italiane, in Brasile e in Francia e a partecipare a importanti eventi come la Triennale di Roma, la prima Biennale di arte contemporanea della Versilia e la prestigiosa fiera Art Shopping di Cannes.

Behind my Paintings

Questa magia è il dono che ricevo ogni giorno da Dio, che mi permette di amare quello che faccio e mi spinge a migliorarmi sempre di più come artista e come persona.

Ed è lo stesso dono che con amore, fiducia, umiltà e immensa gratitudine io faccio e continuerò a fare agli altri, eternamente, in uno spazio infinito.

In questi anni io e le mie tele siamo cresciute insieme, ci siamo evolute attraversando distanze e riavvicinamenti, ritrovandoci ogni volta migliori, più fiduciose, più pazienti e consapevoli.

Proprio come due grandi amiche che si confidano segreti, si ascoltano senza giudicarsi, si rispettano e si divertono insieme, io e la mia passione per l’arte ci completiamo a vicenda e ciò che avviene quando creo è una cosa magica e allo stesso tempo naturale. È come se fossi al centro di un ciclone: mentre intorno tutto ruota vorticosamente, io sono ferma e calma in un centro di pace e di silenzio surreale.

Quell’attimo è eterno, il tempo non esiste più e io sono connessa con la vera essenza del mio essere. Non faccio il quadro, io sono il quadro, sono il pennello, la spatola, la goccia di colore che cade e sono lo spazio che quella goccia percorre prima di cadere. Sono l’atto della creazione e la creazione stessa.